corporateslider corporateslider corporateslider corporateslider corporateslider

appuntamento nel 2018 per la seconda edizione!


Il concorso

BMA
Bologna Musica d’Autore


BMA - Bologna Musica d’Autore - è un concorso canoro organizzato da Fonoprint e riservato a giovani cantautori - singoli o costituiti in gruppo - che ha l’obiettivo di scoprire ed esaltare il loro lato artistico, di presentarli sulla scena musicale nazionale e di valorizzare l’aspetto autorale. Il progetto è realizzato con il Patrocinio della Regione Emilia Romagna, del Comune di Bologna e della SIAE.

I candidati

BMA è aperto a giovani artisti o gruppi di età compresa fra i 16 e i 36 anni - per i gruppi si calcola l’età media. I candidati devono essere autori o coautori dei brani. Gli artisti dovranno inviare n.2 brani inediti, già depositati in SIAE, della durata massima di 3’30” e un video di accompagnamento per valutare la presenza scenica.

I premi 2017

Vincitore BMA / contratto discografico ed editoriale con Fonoprint per la realizzazione di un EP e di un videoclip/valore commerciale complessivo di Euro 20.000
Premio della Critica per il Miglior Testo / Euro 2.500
Premio per la Miglior Musica / Euro 2.500

La giuria 2017

Alessia Angellotti / Radio Bruno, Vittorio Corbisiero / Fonoprint, Guido Elmi / Produttore, Claudio Ferrante / Presidente Artist First, Antonello Giorgi / Musicista, Marco Mangiarotti / Giornalista e Critico Musicale, Carlo Marrale / Musicita, Roberto Razzini / AD Warner Chappell, Stefano Senardi / Discografico e Consulente Artistico, Antonio Vandoni / Radio Italia, Riccardo Vitanza / Parole e Dintorni, Andrea Vittori / MA9 Promotion, Fio Zanotti / Produttore.

Stampa e promozione

10.000 invii email a interessati, operatori, Università, Enti, Associazioni, col sostegno di un’adeguata campagna di comunicazione (carta stampata, radio, tv, internet, social network) e grazie alla partnership con importanti concorsi della canzone italiana.



Vincitore BMA

Vincitore BMA / contratto discografico ed editoriale con Fonoprint per la realizzazione di un EP e di un videoclip

Miglior Testo

Premio della Critica per il Miglior Testo

Miglior Musica

Premio per la Miglior Musica

LA FINALE 2017

Serata conclusiva della prima edizione del contest dedicato ai giovani cantautori


Sabato 7 ottobre 2017 si è tenuta la serata conclusiva di BMA – Bologna Musica d’Autore, il concorso per giovani cantautori ideato e promosso da Fonoprint e patrocinato dalla Regione Emilia Romagna, dal Comune di Bologna e dalla SIAE.

Sul palco del teatro Il Celebrazioni si sono esibiti i nove finalisti del contest: Andrea Bolognesi, Simone Fornasari, Freschi Lazzi e Spilli, Mud, Irene Scarpato, Matteo Venturelli, Marco D’Anna, Vhsupernova e Giulio Wilson, selezionati da una giuria d’eccezione composta da: Alessia Angellotti (Radio Bruno), Vittorio Corbisiero (Fonoprint), Claudio Ferrante (Presidente Artist First), Antonello Giorgi (Musicista), Marco Mangiarotti (Giornalista e Critico Musicale), Carlo Marrale (Musicista), Roberto Razzini (AD Warner Chappell), Stefano Senardi (Discografico e Consulente Artistico), Antonio Bandoni (Radio Italia), Riccardo Vitanza (Parole e Dintorni), Andrea Vittori (MA9 Promotion), Fio Zanotti (Produttore). Durante la serata, sarà inoltre “ripescato” un decimo candidato fra i partecipanti al concorso che avrà la possibilità di rientrare in gara.

Accanto ai giovani talenti in gara, sono saliti sul palco tutti i semifinalisti e big della musica italiana: Luca Carboni, Gaetano Curreri, Carlo Marrale, Carmen Alessandrello, Fio Zanotti, Ricky Portera e Maurizio Solieri in un omaggio a Guido Elmi. La serata è stata trasmessa in diretta streaming sui canali social di Fonoprint e Roxy Bar dall’istrionico Red Ronnie

Giulio Wilson ha vinto la prima edizione del BMA, aggiudicandosi anche il Premio speciale MEI; Freschi Lazzi e Spilli hanno vinto il Premio speciale Radio Bruno e il Premio migliore musica Granarolo; Irene Scarpato ha vinto il Premio miglior testo.


LA BAND 

I finalisti, accompagnati dalla band Fonoprint

Gabriele Bolognesi
Band Gabriele-Bolognesi 400x400Gabriele Bolognesi inizia i suoi studi con il clarinetto ad indirizzo clas-sico, passa successivamente al sax soprano e via via al perfeziona-mento di tutta la gamma dei sax e del flauto traverso. Inizia il rapporto con il mondo lavorativo musicale con varie cover band poi la collaborazione si estende ad artisti noto del calibro di Ce-lentano, Morandi, Mingardi, Fiorello, Patty Pravo, Eros Ramazzotti, Renato Zero, Paolo Belli, Jestofunk, Giovanni Caccamo, ecc. con cui svolge tour o incide dischi. Ha maturato grande esperienza anche in orchestra, spesso ad indirizzo televisivo, vanta numerose partecipazioni, per citarne alcune: Rock Politik con Celentano, Stasera pago io con Fiorello e 5 edizioni del Festival di Sanremo. Ha collaborato con numerosi maestri come Celso Valli, Fio Zanotti, Leonardo De Amicis.

Annastella Camporeale
Band Anna-Stella Camporeale 400x400Annastella Camporeale è una cantante bolognese, figlia d’arte: il pa-dre, Antonio Camporeale, è batterista e collabora con Hengel Gualdi e Claudio Villa. Collabora live e in studio con diversi artisti della scena italiana come Gianna Nannini, Shel Shapiro, Ricky Portera, Umberto Tozzi, Andrea Mingardi, Sandro Comini Village Big Band tour. Contemporaneamente svolge attività didattica in qualità di vocal coch per Man Music Accademies Network di Bologna.

Andrea Morelli
Band Andrea Morelli 400x400Andrea Morelli è un chitarrista la cui carriera inizia nel 1990 con for-mazioni di genere fusion. Nel 1993 si unisce alla band Bluesmobile prodotta da Demo Morselli con la quale ha inciso l'album "Era Vulga-ris" e partecipato a varie trasmissioni televisive oltre che una intensa attività live. Collabora live e in studio con diversi artisti della scena italiana come Andrea Mingardi, Lunapop, Loredana Bertè, Cesare Cremonini con cuiregistra gli album “Bagus","Il primo bacio sulla lu-na”,"1+8+24","1999-2010 the greatest hit”,”La Teoria dei Colori” suonando poi nei rispettivi tour. Attualmente suona in Tour con Cesare Cremonini e Loredana Bertè.

Daniel Bestonzo
Band Daniel-Bestonzo 400x400Daniel Bestonzo è un pianista-tastierista, compositore, arrangiatore e polistrumentista. Collabora live e in studio con diversi artisti della scena italiana come Andrea Mirò, Annalisa Scarrone e Red Canzian. Contemporaneamente prende parte a progetti appartenenti alla sfera jazz o rock come i The Framers, la Tony De Gruttola Band e il Cheryl Porter Gospel Choir".

Marco Dirani
Band Marco Dirani 400x400Marco Dirani è un bassista italiano. Nato a Lugo (RA) nel 1976, studia con i maestri Pier Mingotti, Roberto Gallinelli e Domenico Loparco, raggiungendo sin da subito ottimi risultati. Tournista di Umberto Tozzi, ha collaborato con altrettanti celebri artisti come Nek, Annalisa Scarrone, e tanti altri.
Ha lavorato con alcuni dei più importanti arrangiatori italiani, fra i quali spiccano i nomi di Giancarlo di Maria, Leonardo De Amicis, Fio Zanotti, Mario Neri, Alberto Mantovani, Lorenzo Sebastiani, Davide Di Gregorio, Vittorio Corbisiero e Christian Rigano. Di indole versatile, ha partecipato anche ad alcuni programmi televisivi: “The Voice of Italy” (2014-2015); “Tutti a scuola” (2016); “Bolle and friends" (2016). Attualmente è bass player in Fonoprint ed è impegnato nel tour della giovane cantante siciliana Carmen Alessandrello.

Tommaso Graziani
Band Tommy-Graziani 400x400Tommaso Graziani è un batterista, figlio d’arte: il padre era il cantautore Ivan Graziani con cui fece il suo primo tour da professionista nel 1996. Dal ’97 al 2000 entra a far parte di svariate formazioni pop/rock con le quali suona in tutta Italia. Nel 2001 si trasferisce ad ATLANTA (USA) per unirsi alla band di Francisco Vidal. Dal 2002 inizia una lunga collaborazione con Mario Biondi. Dal 2006 al 2008 collabora con la Banda Osiris. Collabora live e in studio con diversi artisti della scena italiana come Luca Jurman, Danilo Sacco, Andrea Mingardi, Federico Braschi, Gallo Team con Claudio Golinelli Fabrizio Foschini Cicci Bagoli ecc.






 
 
 
 
 
1 marzo
25 Giugno
30 Giugno
24/25 Luglio
7 Ottobre

Giuria


La giuria rappresenta uno dei punti di forza di BMA - Bologna Musica d’Autore. Discografici, produttori, musicisti e cantautori di indiscusso prestigio e di grande notorietà, analizzeranno le canzoni dei 20 artisti finalisti avendo la facoltà di sceglierne 8 e, conseguentemente, i vincitori dei premi in palio. Queste valutazioni, da parte della giuria, potranno essere anche corredate da commenti e motivazioni che andranno a far parte della memoria storica della manifestazione. I criteri di valutazione saranno semplici ed essenziali. I candidati verranno giudicati nella loro globalità, dando massimo risalto alla canzone, protagonista indiscussa. Verranno tuttavia valutate anche la presenza scenica, la tecnica e la capacità compositiva. Al termine di ciascuna esibizione, la giuria sarà chiamata ad esprimersi ed a valutare il candidato per poi arrivare al verdetto finale.

I giurati

Alessia Angellotti / Radio Bruno, Vittorio Corbisiero / Fonoprint, Guido Elmi / Produttore, Claudio Ferrante / Presidente Artist First, Antonello Giorgi / Musicista, Marco Mangiarotti / Giornalista e Critico Musicale, Carlo Marrale / Musicita, Roberto Razzini / AD Warner Chappell, Stefano Senardi / Discografico e Consulente Artistico, Antonio Vandoni / Radio Italia, Riccardo Vitanza / Parole e Dintorni, Andrea Vittori / MA9 Promotion, Fio Zanotti / Produttore.

  • Carlo Marrale

    Carlo Marrale

    FOTO Corbisiero

    Vittorio Corbisiero

    FOTO Elmi

    Guido Elmi

    Claudio Ferrante

    Claudio Ferrante

    FOTO Giorgi

    Antonello Giorgi

    FOTO Senardi

    Stefano Senardi

    FOTO Razzini

    Roberto M. Razzini

    Alessia Angellotti

     

    Riccardo Vitanza

    Riccardo Vitanza

    Andrea Vittori

    Andrea Vittori

    Fio Zanotti

    Fio Zanotti

    foto Vandoni Antonio

    Antonio Vandoni

     

    foto Mangiarotti Marco

    Marco Mangiarotti

     


I finalisti 2017



Andrea Bolognesi

01 Andrea BolognesiAndrea Bolognesi, cantautore cervese, nasce a Forlimpopoli (FC) nel 1987. Suona il pianoforte dall'età di 7 anni, canta e compone brani originali sin da ragazzino. Sostiene le selezioni di Area Sanremo 2013 e si assicura un posto tra i 40 finalisti. Nel 2014 vince il Premio Valentina Giovagnini e nello stesso anno accede alla finale di Area Sanremo 2014 classificandosi 9°. Nell'estate del 2015, con "Una piccola ape", ottiene il secondo posto al Premio Lunezia Nuove Proposte e il riconoscimento come "Miglior Testo" al Sonic Factory di Pontinia. Partecipa alla XI Edizione del Premio Poggio Bustone e alla serata conclusiva del 17° Biella Festival. Nell'ultimo anno, ha lavorato al progetto di un album arrangiato e suonato in collaborazione con Ornella D'Urbano, Larry Tomassini, Gabriele Palazzi e Stefano Casali.

- - - 


Simone Fornasari

07 Simone FornasariTante le tappe che stanno caratterizzando il percorso di Simone: due album alle spalle, la vittoria di premi prestigiosi tra i quali due edizioni del contest “Fammi sentire la voce” con la superstation Radio Bruno, il “Premio Nazionale Mimmo Bucci” al Teatro Piccinni di Bari, il Premio “Milo 2014 – Voce del Mediterraneo”, ideato e voluto a Milo, alle pendici dell’Etna, da Franco Battiato e Red Ronnie, e durante l'estate 2016 la partecipazione alla “XXI Edizione del Premio Lunezia”, uno dei premi più prestigiosi in Italia per quanto riguarda la canzone d'autore, in cui Simone si è classificato al secondo posto con il brano “Sempre sei”. In questi anni ha condiviso palchi importanti aprendo concerti di grandi artisti tra cui Ron, Nomadi, Paolo Belli ecc. Dal 2015 entra a far parte della Nazionale Italiana Cantanti. Attualmente Simone sta lavorando in studio per la produzione del suo nuovo disco.

- - -

Freschi Lazzi e Spilli

09 Freschi Lazzi e SpilliI Freschi Lazzi e Spilli nascono nel 2010 a Potenza quando Freschi, voce e autore dei brani della band, conosce il resto del gruppo che allora si dilettava in cover dei Bon Jovi e nacque l’idillio. Scelto il nome della band, Lazzi e Spilli è una contrada propinqua al capoluogo lucano, i ragazzi decidono di intraprendere questo percorso insieme scrivendo canzoni semplici e divertenti, che raccontano storie, quadretti reali e inventati, sempre con toni mai troppo seri, ironici, a volte demenziali, con musiche allo stesso tempo grintose e spiritose, che spaziano dal pop rock, al country blues. Partecipano a vari festival e aprono concerti di volti noti del panorama musicale italiano come Tonino Carotone, Andrea Rivera, Brunori SAS e Nobraino. Nel 2015 la band è selezionata per le fasi finali del Festival di Sanremo, sezione Nuove Proposte, con il singolo “Le uova di Lucia”. Lo stesso anno la band partecipa al film “Abbraccialo per me” di Vittorio Sindoni, per cui scrive anche la title track. Nel 2016 la band viene nuovamente selezionata fra i 60 finalisti di Sanremo Nuove Proposte 2017 con il brano “Quando una canzone non basta”, e in effetti neanche questa è bastata. Nel 2017 infine esce l’ultimo album dei Freschi Lazzi e Spilli intitolato “Bambini con la barba”.

- - -

Mud

11 MUDIl progetto MUD nasce nel 2014 da Michele Negrini. Nel 2014 si aggiudica il premio di Amnesty International Italia “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty” con la canzone “Metti che un giorno ti svegli”. Nel 2015 esce il primo album “D'amore e di fango” che trova l'interesse di IRMA Records e viene inserito nel progetto “Mi sento indie” sostenuto da Radio Coop. È selezionato per le fasi finali in numerosi concorsi nazionali (Premio Bertoli, Premio De Andrè, Musica Contro le Mafie) e partecipa alle selezioni live di Musiculutra. Nel 2017 riceve una menzione speciale con il brano “Metti che un giorno ti svegli” da parte dell'Associazione Musica Contro le Mafie e dalla Associazione “Libera” ricevendo il premio presso la Casa del Jazz di Roma alla presenza del Presidente Don Luigi Ciotti. Viene selezionato da Red Ronnie per il progetto FIAT MUSIC attraverso il quale si esibisce presso gli studi del Roxy Bar e negli spazi dedicati a FIAT MUSIC a Casa Sanremo nei giorni del Festival di Sanremo del 2017. Nel percorso si sono avvicinati al progetto altri musicisti che oggi fanno parte del progetto MUD. In particolar modo Elia Garutti, che dopo aver registrato alcune chitarre nel primo album è rimasto legato al progetto.

- - -

Irene Scarpato

14 Irene Scarpato
Irene Scarpato nasce nel 1989 a Napoli. A 19 anni inizia ad approfondire lo studio del suo strumento principale, la voce, con approcci e metodi differenti. Attualmente è iscritta al Biennio Specialistico di Musica jazz presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. Dopo alcune esperienze di live concert, maturate tra locali della sua città, decide dare alla luce un progetto personale, condiviso con altri due componenti, Marco D’Anna e Alberto Santaniello. Il nome del progetto è “Titoli di Coda” e propone brani originali di musica leggera, in lingua italiana. Nel 2014 esce il loro album d’esordio “Stanza 223”, al cui interno sono contenuti brani di cui Irene è autrice. L’album riceve diversi premi, il premio S.i.a.e. al concorso “Senza Etichetta”, il Premio Bruno Lauzi con il brano “Se ci fosse l’amore” e il primo premio al Biella Festival con il brano Pinguini. Nel 2013 è tra le undici finaliste del concorso Bianca d’Aponte. Partecipa a Musicultura 2017.  Attualmente collabora con il cantautore Maldestro, per un nuovo progetto da solista. 

- - -

Matteo Venturelli

17 Matteo VenturelliMatteo Venturelli è musicista, cantante, compositore e autore nato nel 1996. Ha imparato a suonare la chitarra, pianoforte, tastiere, basso e batteria autonomamente. Ha frequentato per 6 anni una scuola di danza sportiva. Nel 2010, con il gruppo di danza moderna, ha presentato una coreografia mandata in onda sul programma "Mattina in Famiglia" su RaiDue. Con il suo album strumentale d'esordio "iMe" è arrivato in vetta alle classifiche di Jamendo, piazzandosi al settimo posto su 50000 album. Nel 2011 è uscito il documentario di RichardHTT su MTV contenente la sigla ufficiale composta e eseguita da Matteo. Ha composto varie jingle per WebRadio. E' stato un membro del gruppo ferrarese rockpop "Phonika" e cantante solista e chitarrista del gruppo HardRock ferrarese, "Line2". Nel 2012 ha vinto, insieme al gruppo di musicisti del suo liceo, il primo premio del concorso per la legalità della Polizia di Stato "Regoliamoci" in diretta su Rai 1. Nello stesso anno ha preso parte al concerto di solidarietà per i terremotati in Piazza Ariostea a Ferrara ed esce il suo secondo album di pianoforte solo "Ora”. Nel mese di Settembre esce il suo singolo "L'Aquilone" dedicato ai terremotati dell'Emilia Romagna. Ultimamente si sta dedicando alla scrittura di nuove canzoni.

- - -

Marco D’Anna

05 Marco D AnnaMarco D’Anna è nato nel 1983 Napoli. Si diploma in musica moderna alla scuola Musicisti Associati e studia chitarra e armonia col maestro A.Onorato. Dopo la laurea in sociologia e i master come life coach e counselor, decide di dedicarsi completamente alla composizione e alla scrittura. Pubblica un libro di poesie nel 2009 - “Il gioco dei Silenzi” - e frequenta un workshop per songwriter con il cantautore Nino Buonocore che lo incoraggia a proseguire l’attività di composizione e scrittura. Riceve nel 2013 il premio come miglior compositore e autore dal maestro Mogol nell’ambito della rassegna “Senza Etichetta” e nello stesso anno vince il Premio Bruno Lauzi a Capri insieme alla sua band “Titoli Di Coda band”. Sempre nel 2013 partecipa come autore finalista al premio nazionale Bianca D’Aponte con la canzone “L’Afelicità”. Nel 2014 esce il primo disco de Titoli Di Coda band, “Stanza223”, in cui firma le musiche e i testi e la sceneggiatura del videoclip ufficiale “Se poi cadesse il mondo”. Nel 2014, con TitoliDiCoda, cura l’arrangiamento e pubblica la cover de “L’Immenso” (Negramaro,2007) in una versione molto apprezzata dalla band di Lecce e dallo stesso autore (G.Sangiorgi) definita “jazz’n’roll”. è autore vincitore con TitoliDiCodaBand del premio della critica nel contest radiofonico “FattiAscoltaredallaRadio”. È tra gli undici autori selezionati da Caludio Buja(Universal) e Franco Zanetti (Rockol) nella factory per autori di Universal Music Italia al talent “Genova per Voi”. Nel 2015 termina le registrazioni del primo progetto da solista , “La Mela”, con cui è finalista al premio Lunezia. Vince l’edizione 2015 del Festival di Biella con il brano “Pinguini” scritto per Titoli di coda band. Dal 2015 è membro attivo del Be Quiet, collettivo partenopeo di cantautori.

- - -

VHSUPERNOVA

18 VHSUPERNOVAVHSUPERNOVA è una band pop milanese nata nel gennaio del 2015 e composta dai membri Giulia Bonaccorsi (voce), Calogero Cacciatore (pianoforte, synth, back vocals) e 
Margherita Carbonel (contrabbasso, basso, back vocals). 

La chiave di lettura per apprezzare al meglio la musica dei VHSUPERNOVA si trova certamente nella voglia di unire i loro strumenti classici - quali pianoforte e contrabbasso - ad elementi elettronici e sound contemporanei, ricercando l'eclettismo del prodotto finale, senza tralasciare la capacità di arrivare facilmente agli ascoltatori. Decidono di chiamarsi VHSUPERNOVA in occasione della pubblicazione dell’undicesimo libro edito Mondadori, "Supernova", capolavoro della scrittrice italiana Isabella Santacroce e in seguito alla collaborazione con la stessa. ​ Nel 2016 sono finalisti di Area Sanremo con il brano "TORNERÒ"​.

- - -

Giulio Wilson

20 Giulio WilsonGiulio Wilson è un cantautore e compositore nato a Firenze nel 1983 ma cresciuto in una casa di campagna. Wilson era il nome di suo nonno che nacque lo stesso giorno in cui l'allora presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson fece visita in Italia. Wilson è un musicista polistrumentista che suona pianoforte, chitarra acustica e sax contralto. Dal 1995 al 2007 fa parte della banda popolare di strada Fiati Sprecati. Nel 2015 firma un contratto con l’etichetta Immaginazione di Enzo Iacchetti con la quale nel 2016 pubblica il suo album di esordio “Soli nel Midwest”. Per l’album Wilson collabora con figure affermate del panorama musicale tra cui Bobby Solo, per il quale apre vari concerti in diverse regioni d’Italia. Giulio Wilson ha inoltre partecipato a diversi concorsi conquistando semifinali (Festival di Castrocaro 2016, Tour Music Fest 2016) e finali (Area Sanremo 2016, Festival Giancarlo Bigazzi 2016).


I semifinalisti 2017


Andrea Bolognesi

01 Andrea BolognesiAndrea Bolognesi, cantautore cervese, nasce a Forlimpopoli (FC) nel 1987. Suona il pianoforte dall'età di 7 anni, canta e compone brani originali sin da ragazzino. Sostiene le selezioni di Area Sanremo 2013 e si assicura un posto tra i 40 finalisti. Nel 2014 vince il Premio Valentina Giovagnini e nello stesso anno accede alla finale di Area Sanremo 2014 classificandosi 9°. Nell'estate del 2015, con "Una piccola ape", ottiene il secondo posto al Premio Lunezia Nuove Proposte e il riconoscimento come "Miglior Testo" al Sonic Factory di Pontinia. Partecipa alla XI Edizione del Premio Poggio Bustone e alla serata conclusiva del 17° Biella Festival. Nell'ultimo anno, ha lavorato al progetto di un album arrangiato e suonato in collaborazione con Ornella D'Urbano, Larry Tomassini, Gabriele Palazzi e Stefano Casali.

- - -

Dario Coriale

02 Dario CorialeDario Coriale nasce a Crotone nel 1981. Musicista e cantautore, inizia a suonare la chitarra all’età di 14 anni. Nel 1998 è infatti fonda (insieme ad Antonio Raimondo, Fedele Pingitore e Tonio Franco) i No Face, gruppo pop/rock di cui è autore di testi e musiche. L’anno successivo si trasferisce a Bologna, città in cui nel 2005 si laurea in D.A.M.S. Musica, con una tesi sulla storia della chitarra elettrica. Al 2008 risale la pubblicazione di Né santi né eroi (Palomar Edizioni – Bari), un libro di racconti sul concetto di “eroismo quotidiano” e scritto a quattro mani con Simone Arminio. Il suo esordio discografico da cantautore è segnato da Strade nel 2011. Nel 2013 partecipa alle audizioni live della XXIV edizione di Musicultura e, nello stesso anno, pubblica il videoclip di “Cento lire una risata”, realizzato con la collaborazione della FilmCommission di Bologna. Insieme a Davide Difrancesco e Marco Emma, ha dato vita allo Stradario Trio, un progetto live con cui propone i brani del suo album. Inoltre, con i Pig Muff, tribute band dei Pink Floyd, ripropone invece il repertorio della storica band inglese.

- - -

Alice Cucaro

03 Alice CucaroCantante e chitarrista, studia canto, chitarra acustica ed elettrica da 10 anni presso il Music Studio di Bologna ed ora e’ un’insegnante tirocinante del corso di musica per bambini della stessa scuola. E’ stata seguita per diversi anni da Romano Trevisani e da Iskra Menarini (vocalist di Dalla) partecipando a dei suoi live, ha frequentato i corsi di chitarra classica e canto jazz presso il conservatorio G.B. Martini di bologna, e’ compositrice, autrice di testi e melodie. Ha partecipato inoltre  a varie  manifestazioni  musicali come Area Sanremo 2012 , Roxy Bar di di Red Ronnie, diversi live tra cui il concerto del primo maggio in Piazza Maggiore ed altri eventi organizzati da enti culturali e di solidarieta’ in collaborazione con artisti quali Andrea Mingardi.

- - -

Lucia Donadio

04 Lucia DonadioInizia a svolgere varie discipline artistiche fin da bambina, tra cui il teatro e lo studio del pianoforte. A 21 anni si diploma come attrice presso l’Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, ed in seguito a questi tre anni incomincia a scrivere le sue prime canzoni, tra cui “E allora che sia Tango” con cui arriva in semifinale al Premio De Andrè, edizione 2016. Oltre al percorso da cantautrice continua il percorso teatrale partecipando a varie produzioni italiane.

- - -

Marco D’Anna

05 Marco D AnnaMarco D’Anna è nato nel 1983 Napoli. Si diploma in musica moderna alla scuola Musicisti Associati e studia chitarra e armonia col maestro A.Onorato. Dopo la laurea in sociologia e i master come life coach e counselor, decide di dedicarsi completamente alla composizione e alla scrittura. Pubblica un libro di poesie nel 2009 - “Il gioco dei Silenzi” - e frequenta un workshop per songwriter con il cantautore Nino Buonocore che lo incoraggia a proseguire l’attività di composizione e scrittura. Riceve nel 2013 il premio come miglior compositore e autore dal maestro Mogol nell’ambito della rassegna “Senza Etichetta” e nello stesso anno vince il Premio Bruno Lauzi a Capri insieme alla sua band “Titoli Di Coda band”. Sempre nel 2013 partecipa come autore finalista al premio nazionale Bianca D’Aponte con la canzone “L’Afelicità”. Nel 2014 esce il primo disco de Titoli Di Coda band, “Stanza223”, in cui firma le musiche e i testi e la sceneggiatura del videoclip ufficiale “Se poi cadesse il mondo”. Nel 2014, con TitoliDiCoda, cura l’arrangiamento e pubblica la cover de “L’Immenso” (Negramaro,2007) in una versione molto apprezzata dalla band di Lecce e dallo stesso autore (G.Sangiorgi) definita “jazz’n’roll”. è autore vincitore con TitoliDiCodaBand del premio della critica nel contest radiofonico “FattiAscoltaredallaRadio”. È tra gli undici autori selezionati da Caludio Buja(Universal) e Franco Zanetti (Rockol) nella factory per autori di Universal Music Italia al talent “Genova per Voi”. Nel 2015 termina le registrazioni del primo progetto da solista , “La Mela”, con cui è finalista al premio Lunezia. Vince l’edizione 2015 del Festival di Biella con il brano “Pinguini” scritto per Titoli di coda band. Dal 2015 è membro attivo del Be Quiet, collettivo partenopeo di cantautori.

- - -

Elis

06 ElisAlice Guerzoni, in arte Elis, è cantante e cantautrice di origine ferrarese. Partecipa da piccola allo Zecchino D'Oro, con la canzone "Papà non fumare". Nel 2004 vince a Cortina il titolo nazionale di Miss Teen Ager canto. Qualche anno dopo partecipa al concorso "Una voce per Sanremo”, aggiudicandosi la finale al teatro Ariston. Studia il canto dall'età di 14 anni, si diploma alla scuola di Musica Moderna di Ferrara e prosegue gli studi alla Music Academy 2000 di Bologna per poi prendere il master in Vocologia artistica a Ravenna. Ha studiato Voicecraft con Elisa Turlà e Speech Level Singing con Michele Fischietti. Suona pianoforte e ukulele e attualmente frequenta il conservatorio di Ferrara. Dopo aver partecipato alla seconda edizione di X-Factor, nel 2013 inizia la realizzazione di un progetto da solista come cantautrice. Nel 2014 l’uscita del singolo “Fermo Immagine” anticipa l’uscita del primo lavoro discografico interamente autoprodotto dal titolo “#ILMIOMONDO. L’album viene presentato al FIM di Genova e contiene una serie di brani scritti e arrangiati dalla cantante tra cui i singoli “ Fermo Immagine” e “ Sarai come me”. Vince come cantautrice il “premio Franco Reitano” nel 2014 e il “Botticino Music Festival” nel 2016. Nel 2017 è finalista del Festival show. Attualmente sta lavorando alla realizzazione del nuovo album.

- - - 


Simone Fornasari

07 Simone FornasariTante le tappe che stanno caratterizzando il percorso di Simone: due album alle spalle, la vittoria di premi prestigiosi tra i quali due edizioni del contest “Fammi sentire la voce” con la superstation Radio Bruno, il “Premio Nazionale Mimmo Bucci” al Teatro Piccinni di Bari, il Premio “Milo 2014 – Voce del Mediterraneo”, ideato e voluto a Milo, alle pendici dell’Etna, da Franco Battiato e Red Ronnie, e durante l'estate 2016 la partecipazione alla “XXI Edizione del Premio Lunezia”, uno dei premi più prestigiosi in Italia per quanto riguarda la canzone d'autore, in cui Simone si è classificato al secondo posto con il brano “Sempre sei”. In questi anni ha condiviso palchi importanti aprendo concerti di grandi artisti tra cui Ron, Nomadi, Paolo Belli ecc. Dal 2015 entra a far parte della Nazionale Italiana Cantanti. Attualmente Simone sta lavorando in studio per la produzione del suo nuovo disco.

- - -

Frèè feat. Majorizm

08 Free feat. MAJORIZM“Fréé, all’anagrafe Francesco Magnani, comincia a scrivere rime e testi nel 2009. Majorizm, dj dall’adolescenza e producer dal 2010, ha un percorso artistico strettamente legato alla musica elettronica da club. L’incontro dei due ha dato vita a due brani, 'Come Gli Italiani' e ‘Forte’, che esprimono lo stile ed il carattere di entrambi.”



- - -

Freschi Lazzi e Spilli

09 Freschi Lazzi e SpilliI Freschi Lazzi e Spilli nascono nel 2010 a Potenza quando Freschi, voce e autore dei brani della band, conosce il resto del gruppo che allora si dilettava in cover dei Bon Jovi e nacque l’idillio. Scelto il nome della band, Lazzi e Spilli è una contrada propinqua al capoluogo lucano, i ragazzi decidono di intraprendere questo percorso insieme scrivendo canzoni semplici e divertenti, che raccontano storie, quadretti reali e inventati, sempre con toni mai troppo seri, ironici, a volte demenziali, con musiche allo stesso tempo grintose e spiritose, che spaziano dal pop rock, al country blues. Partecipano a vari festival e aprono concerti di volti noti del panorama musicale italiano come Tonino Carotone, Andrea Rivera, Brunori SAS e Nobraino. Nel 2015 la band è selezionata per le fasi finali del Festival di Sanremo, sezione Nuove Proposte, con il singolo “Le uova di Lucia”. Lo stesso anno la band partecipa al film “Abbraccialo per me” di Vittorio Sindoni, per cui scrive anche la title track. Nel 2016 la band viene nuovamente selezionata fra i 60 finalisti di Sanremo Nuove Proposte 2017 con il brano “Quando una canzone non basta”, e in effetti neanche questa è bastata. Nel 2017 infine esce l’ultimo album dei Freschi Lazzi e Spilli intitolato “Bambini con la barba”.

- - -

Magenta #9

10 Magenta 9Il progetto Magenta #9 nasce all'inizio del 2017 nel quartiere Bolognina, proprio in via Magenta n. 9 dove erano soliti ritrovarsi a fare casino i primi membri della formazione. Tutto ruota intorno alla voglia di cimentarsi su un territorio nuovo che accomuna lo scrivere canzoni inedite e il riarrangiare cover di artisti famosi. Magenta #9 è un gruppo di musicisti che amano davvero la musica e la ritengono ancora oggi in grado di dare la gioia, la libertà e la felicità alle persone, la musica deve unire, non dividere. I testi sono in italiano per la maggior parte del repertorio anche se l'inglese talvolta fa capolino così come lo spagnolo. La formazione ad oggi è basata sulla figura del cantante e chitarrista acustico Alessio AMOS Amorati sempre spalleggiato da Amedeo Mongiorgi, seconda voce e chitarra elettrica. Il sound che di base parte sempre dalla chitarra acustica e dal pianoforte viene integrato con inserti elettronici, ritmici ed orchestrali al bisogno in studio. Dal vivo alla batteria siede Michele Panepinto, al basso Francesco Lombardo ed alla terza chitarra elettrica Fausto De Bellis.

- - -

Mud

11 MUDIl progetto MUD nasce nel 2014 da Michele Negrini. Nel 2014 si aggiudica il premio di Amnesty International Italia “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty” con la canzone “Metti che un giorno ti svegli”. Nel 2015 esce il primo album “D'amore e di fango” che trova l'interesse di IRMA Records e viene inserito nel progetto “Mi sento indie” sostenuto da Radio Coop. È selezionato per le fasi finali in numerosi concorsi nazionali (Premio Bertoli, Premio De Andrè, Musica Contro le Mafie) e partecipa alle selezioni live di Musiculutra. Nel 2017 riceve una menzione speciale con il brano “Metti che un giorno ti svegli” da parte dell'Associazione Musica Contro le Mafie e dalla Associazione “Libera” ricevendo il premio presso la Casa del Jazz di Roma alla presenza del Presidente Don Luigi Ciotti. Viene selezionato da Red Ronnie per il progetto FIAT MUSIC attraverso il quale si esibisce presso gli studi del Roxy Bar e negli spazi dedicati a FIAT MUSIC a Casa Sanremo nei giorni del Festival di Sanremo del 2017. Nel percorso si sono avvicinati al progetto altri musicisti che oggi fanno parte del progetto MUD. In particolar modo Elia Garutti, che dopo aver registrato alcune chitarre nel primo album è rimasto legato al progetto.

- - -

Oscar Nini

12 Oscar NiniNasce a Cecina il 3 Aprile 1982. La sua voglia di cantare comincia in tenera età nel sogno di idoli quali Sting, Freddy Mercury e Jeff Buckley. Dopo essersi dedicato per tanti anni allo sport, decide di studiare canto lirico con il Mo. Delfo Menicucci (docente al Verdi di Milano) e qualche tempo dopo Teoria musicale e canto moderno al Modern Music Institute di La Spezia. Nel frattempo comincia a cantare con diverse band, cimentandosi in vari generi musicali. Nel 2007 la musica lo porta davanti al suo primo incontro importante, con il Maestro Lucio Dalla, grazie al quale si avvicina al teatro. Dopo tournée teatrali in varie opere musicali non solo italiane, nel 2011 arriva il suo secondo incontro importante con Riccardo Cocciante, che lo porta a raccogliere la sfida Notre Dame de Paris. Nel 2013 arriva la sua prima esperienza davanti ad una cinepresa come protagonista maschile nella pellicola “L'attimo di vento” di N. Sorcinelli. Il richiamo della musica live in tutti questi anni si fa sempre più forte cosicché Oscar nel 2014 accetta la proposta di diventare frontman dei New Horizons. Questo ritorno alle origini fa crescere in lui la voglia di prendere la penna in mano e raccontare il suo viaggio nella musica, nasce così “La mia Vertigine” il suo brano di esordio, prodotto in SanLucaSound. Nel 2016 vince come primo premio al Festival delle Arti, con direzione artistica di Andrea Mingardi, una borsa di studio al CET di Mogol.

- - -

Giulia Saguatti

13 Giulia SaguattiDopo una laurea in economia, ha studiato per 4 anni nella scuola di musica “Pianeta Musica” di Davide Di Gregorio. Durante questi anni ha seguito stage di tecnica vocale con Luca Pitteri e Monica Magnani e ha partecipato al seminario sull’interpretazione di Andrea Rodini. Ha studiato approfonditamente la tecnica del Voicecraft con il professore Claudio Fabro ed ha successivamente conseguito l’attestato di primo livello di EVT con il professore Alejandro Saorin Martinez. Nel 2014 si è avvicinata al canto jazz studiando canto e armonia con Martina Grossi. Nel 2015 parte per studiare canto jazz al conservatorio di Parigi Nadia et Lili Boulanger. Inizia a muovere i primi passi nel mondo della musica nel 2011 come corista nella tournée del cantante Matthew Lee. Nel luglio del 2012 ha vinto il concorso “Discovery Summer Festival” e sempre nello stesso anno ha partecipato al programma televisivo The Voice of Italy. Una volta terminato il programma inizia la collaborazione con D. Small Band e nel frattempo, insieme ad Andrea Rodini, si dedica al primo progetto discografico che le consentirà di arrivare tra gli otto vincitori del concorso Area San Remo e di tenere stage sulla scrittura di testi e l’interpretazione presso la scuola di musica “Musikeria”. Ha avuto una collaborazione con Francesco de Benedittis e Francesco Gazzè, per la realizzazione del brano scritto in occasione del Carnevale di Fano nel 2013. Nel 2014 vince il “Festival della canzone italiana di New York” Nel 2015 parte per una tournée con lil musical “Freddy Mercury” e lo spettacolo ”Quello che le donne non dicono”. Grazie a quest’ultimo progetto collabora con la cantante Bianca Atzei e con Pippo Franco.

- - -

Irene Scarpato

14 Irene Scarpato
Irene Scarpato nasce nel 1989 a Napoli. A 19 anni inizia ad approfondire lo studio del suo strumento principale, la voce, con approcci e metodi differenti. Attualmente è iscritta al Biennio Specialistico di Musica jazz presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. Dopo alcune esperienze di live concert, maturate tra locali della sua città, decide dare alla luce un progetto personale, condiviso con altri due componenti, Marco D’Anna e Alberto Santaniello. Il nome del progetto è “Titoli di Coda” e propone brani originali di musica leggera, in lingua italiana. Nel 2014 esce il loro album d’esordio “Stanza 223”, al cui interno sono contenuti brani di cui Irene è autrice. L’album riceve diversi premi, il premio S.i.a.e. al concorso “Senza Etichetta”, il Premio Bruno Lauzi con il brano “Se ci fosse l’amore” e il primo premio al Biella Festival con il brano Pinguini. Nel 2013 è tra le undici finaliste del concorso Bianca d’Aponte. Partecipa a Musicultura 2017.  Attualmente collabora con il cantautore Maldestro, per un nuovo progetto da solista. 

- - -

Michela Tassinari

15 Michela TassinariMichela, all’età di 10 anni, inizia il suo percorso in una compagnia teatrale, iniziando ad assaporare il palco con vari musical. Decide intanto di studiare canto per un anno presso Labomusica a Modena, con la supervisione di Silvia Mezzanotte. Dopo aver lasciato il teatro, Michela entra a far parte della rock band Wajiwa con cui pubblica dei singoli e l’album “Alibi”. Durante la sua esperienza nei Wajiwa ha la possibilità di aprire il concerto di Luciano Ligabue (Stadi Tour 2010), presso lo stadio “Euganeo” di Padova davanti a 45.000 persone, e di esibirsi su palchi insieme ad artisti come Francesco Renga, Zero Assoluto, Sonohra, Alexia, Simone Cristicchi, Paola e Chiara e i Rio. Nel 2016, dopo aver lasciato la band, iniziare a studiare canto e vocal coaching presso Vocalcoach.it con Franco Roncarolo.

- - -

Giovanna Turi

16 Giovanna TuriGiovanna Turi è un contralto drammatico. Interprete soul, dal blues, al jazz, fin da piccola è attratta dalla musica che la porta a cantare nei vari concorsi canori. A soli cinque anni, la prima performance davanti al pubblico interpretando il brano di Mia Martini "Gli uomini non cambiano" classificandosi al primo posto con il premio Marengo d'oro.  Dopo qualche anno riprende calcando di nuovo un palcoscenico, canta in Piazza Maggiore a Bologna alla manifestazione "Hey-Joe" e partecipa ad Area Sanremo 2016. Inizia un periodo tutto nuovo dedicandosi a un progetto di brani inediti. Pubblica il suo primo singolo nel 2015 "Adesso No" e nel 2017 "Io non ti perdono". A breve è in uscita  il suo primo EP autoprodotto. Nel frattempo si esibisce come solista nei live con turnisti professionisti (Pierluigi Mingotti, Ivano Zanotti, Mecco Guidi, Alberto Linari, Marco Dirani, Flavio Piscopo, Alessandro De Crescenzo).

- - -

Matteo Venturelli

17 Matteo VenturelliMatteo Venturelli è musicista, cantante, compositore e autore nato nel 1996. Ha imparato a suonare la chitarra, pianoforte, tastiere, basso e batteria autonomamente. Ha frequentato per 6 anni una scuola di danza sportiva. Nel 2010, con il gruppo di danza moderna, ha presentato una coreografia mandata in onda sul programma "Mattina in Famiglia" su RaiDue. Con il suo album strumentale d'esordio "iMe" è arrivato in vetta alle classifiche di Jamendo, piazzandosi al settimo posto su 50000 album. Nel 2011 è uscito il documentario di RichardHTT su MTV contenente la sigla ufficiale composta e eseguita da Matteo. Ha composto varie jingle per WebRadio. E' stato un membro del gruppo ferrarese rockpop "Phonika" e cantante solista e chitarrista del gruppo HardRock ferrarese, "Line2". Nel 2012 ha vinto, insieme al gruppo di musicisti del suo liceo, il primo premio del concorso per la legalità della Polizia di Stato "Regoliamoci" in diretta su Rai 1. Nello stesso anno ha preso parte al concerto di solidarietà per i terremotati in Piazza Ariostea a Ferrara ed esce il suo secondo album di pianoforte solo "Ora”. Nel mese di Settembre esce il suo singolo "L'Aquilone" dedicato ai terremotati dell'Emilia Romagna. Ultimamente si sta dedicando alla scrittura di nuove canzoni.

- - -

VHSUPERNOVA

18 VHSUPERNOVAVHSUPERNOVA è una band pop milanese nata nel gennaio del 2015 e composta dai membri Giulia Bonaccorsi (voce), Calogero Cacciatore (pianoforte, synth, back vocals) e 
Margherita Carbonel (contrabbasso, basso, back vocals). 

La chiave di lettura per apprezzare al meglio la musica dei VHSUPERNOVA si trova certamente nella voglia di unire i loro strumenti classici - quali pianoforte e contrabbasso - ad elementi elettronici e sound contemporanei, ricercando l'eclettismo del prodotto finale, senza tralasciare la capacità di arrivare facilmente agli ascoltatori. Decidono di chiamarsi VHSUPERNOVA in occasione della pubblicazione dell’undicesimo libro edito Mondadori, "Supernova", capolavoro della scrittrice italiana Isabella Santacroce e in seguito alla collaborazione con la stessa. ​ Nel 2016 sono finalisti di Area Sanremo con il brano "TORNERÒ"​.

- - -

Vigù

19 ViguVito Guidera, in arte Vigù, nasce a Palermo nel 1981. All'età di 10 anni inizia a scrivere canzoni scoprendo la passione per il canto, privilegiando il genere dance e pop. Vigù non solo è cantante ma anche un vero e proprio showman grazie a capacità di cabarettista e ballerino acquisite con esperienze in teatro, nei musical, in radio e nella conduzione di festival e spettacoli. Negli anni partecipa a vari concorsi tra cui “Una voce per Sanremo” per due edizioni. Nel 2015 Vigù si stacca dal genere dance avvicinandosi al ballad con il brano "Il silenzio non fa rumore " che nasce dopo la morte di Robin Williams, figura di riferimento per il cantante. Nel 2016 ritenta il percorso “Sanremo Giovani” e fa nascere un nuovo progetto musicale che punta verso il mondo latino, con l'uscita del brano "Cuento los pasos " in contemporanea con il videoclip. Nell’ottobre 2016 infine partecipa ad Area Sanremo con il ballad dal titolo "Ritrovo in me".

- - -

Giulio Wilson

20 Giulio WilsonGiulio Wilson è un cantautore e compositore nato a Firenze nel 1983 ma cresciuto in una casa di campagna. Wilson era il nome di suo nonno che nacque lo stesso giorno in cui l'allora presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson fece visita in Italia. Wilson è un musicista polistrumentista che suona pianoforte, chitarra acustica e sax contralto. Dal 1995 al 2007 fa parte della banda popolare di strada Fiati Sprecati. Nel 2015 firma un contratto con l’etichetta Immaginazione di Enzo Iacchetti con la quale nel 2016 pubblica il suo album di esordio “Soli nel Midwest”. Per l’album Wilson collabora con figure affermate del panorama musicale tra cui Bobby Solo, per il quale apre vari concerti in diverse regioni d’Italia. Giulio Wilson ha inoltre partecipato a diversi concorsi conquistando semifinali (Festival di Castrocaro 2016, Tour Music Fest 2016) e finali (Area Sanremo 2016, Festival Giancarlo Bigazzi 2016).




Fonoprint


www.fonoprint.com

Logo FonoprintFonoprint e il progetto Bologna Musica d’Autore - BMA Protagonista in questo scenario lo studio Fonoprint che, nato nel 1976, inizia collaborazioni con grandi musicisti, arrangiatori e produttori tra cui Guido Elmi, Paolo Zavallone, Henghel Gualdi, Francesco Guccini, Celso Valli, Fio Zanotti, Mauro Malavasi. Uno studio all’avanguardia, dove musicalmente nascono gli Stadio, dove nel 1983 arriva Dalla, poi Luca Carboni, Ron, Vasco Rossi che incide “Bollicine”, i Matia Bazar, i Pooh, Gianni Morandi con l’album “Varietà” e un giovanissimo, reduce dal successo sanremese, Eros Ramazzotti. Lucio Dalla qui incide “Caruso”, con cui raggiunge la consacrazione internazionale e diventa socio Fonoprint. Tutti i grandi artisti italiani sono passati da qui... Ramazzotti, Andrea Bocelli, Luca Barbarossa, Laura Pausini, Ivano Fossati, Paolo Conte, Francesco Guccini, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Mina, Cesare Cremonini, Negramaro, Il Volo... A fine 2015 l’azienda entra nell’orbita dell’imprenditore Leopoldo Cavalli, un grande appassionato di musica che, insieme alle istituzioni cittadine, si pone l’obiettivo di dare a Bologna un ruolo centrale nella produzione e diffusione della musica d’autore! Nasce così il progetto Bologna Musica d’Autore - BMA - che, con il patrocinio di Comune di Bologna e SIAE, è organizzato e promosso da Fonoprint. BMA ha l’obiettivo di dare voce a giovani e talentuosi cantautori italiani e di presentarli sulla scena musicale nazionale grazie a partnership con importanti player del mercato ovvero enti e concorsi accreditati nell’ambito delle produzioni musicali e del cantautorato italiano di qualità!

Bologna e la musica

Bologna ha una lunga e illustre tradizione musicale, le cui origini risalgono al XV° secolo quando le chiese principali della città avevano una cappella musicale, che fungeva da vera e propria scuola di musica. Con il passare del tempo sono stati creati il Teatro del Pubblico, il Teatro Formigliari e il Teatro Malvezzi e nel 1666 è stata fondata la famosa Accademia Filarmonica, alla quale si iscrissero i più grandi musicisti italiani ed europei tra cui Bach e Mozart; Bologna divenne così una delle principali tappe del Grand Tour della musica. Oggi questo glorioso passato è testimoniato all’interno delle collezioni permanenti del museo internazionale e la biblioteca della musica a Palazzo Sanguinetti.
Accanto a una quotidiana e diffusa proposta musicale, a Bologna spiccano eccellenze che confermano il suo primato nel panorama nazionale e internazionale tra cui l'Accademia Filarmonica, il Teatro Comunale, con la recente Scuola dell'Opera, il Conservatorio G.B. Martini e il Dipartimento di Arte Musica e Spettacolo dell'Università che convivono e collaborano in un dialogo continuo con importanti rassegne di profilo internazionale.

Bologna e le canzoni d’autore

Non è quindi un caso che proprio il territorio bolognese nel corso degli anni abbia dato i natali, biologici e artistici, ad interpreti e cantautori adatti a tutti i gusti e tutte le età, da Lucio Dalla, Gianni Morandi, Francesco Guccini, Andrea Mingardi e gli Stadio fino a Luca Carboni e Cesare Cremonini. A partire dagli anni ’70 poi, sono nate case discografiche e studi di registrazione tra i più importanti, conosciuti e tecnologicamente avanzati d’Italia in cui sono state incise le canzoni “più belle e famose di sempre”! Qui hanno visto la luce opere d’arte che fanno cantare e sognare intere generazioni, “Siamo solo noi”, “Una storia importante”, “Farfallina”, “Vespa 50”, “Con te partirò”, “Io canto”, “Chiedi chi erano i Beatles” e tante altre ancora…

Sponsor 2017




logo GRANAROLO 300x300 

Con il patrocinio di:

Patrocinio Logo 300x300

logo SIAE 300x300

logo REGIONE 300x300

Sponsor tecnici




logo NINTENDO 300x300

logo MEDAVITA 300x300

logo MUD 300x300

Partner


Partner Logo Teatro Celebrazioni 

Logo ICompany 300x300

logo MEI 300x300



Logo Confcommercio 300x300

 

logo BOLOGNAWELCOME 300x300

logo CNA 300x300

logo CLARINS 300x300

Media Partner


 

Partner Logo Teatro Celebrazioni 

logo RADIO-BRUNO 300x300

logo ROXYBAR 300x300

 

 

Teatro: Il celebrazioni


Filippo Vernassa attualmente è direttore artistico del Teatro Il Celebrazioni e del Teatro EuropAuditorium di Bologna e ha fatto parte della cordata di imprenditori che riportò alla riapertura il Teatro Duse, del quale è attualmente socio. Il Teatro Il Celebrazioni, con Filippo Vernassa, sposa con entusiasmo il progetto ideato da Fonoprint, BMA – Bologna Musica d’Autore – che vedrà protagonisti i giovani e il loro talento. Guardare al futuro, dando spazio con opportunità concrete alle nuove generazioni non è solo fondamentale ma rappresenta, nell’era 3.0 e delle nuove tecnologie, un elemento strategico per tutto il settore dell’Entertainment. Il palcoscenico, che è la casa ideale dei racconti in parole e musica di attori, ballerini e scrittori prestati al teatro e di grandi cantanti, questa volta sarà il magico spazio in cui vivranno le speranze e la passione dei giovani finalisti di un progetto generoso e innovativo. Il Teatro Il Celebrazioni ha sempre parlato una molteplicità di linguaggi artistici, tra questi quello musicale ha occupato sin dai suoi esordi (quando prima della sua apertura vide la grande Mina testare la sua acustica) una grande importanza. Una volta alzato il sipario del Teatro ad alternarsi nelle varie gestioni vi furono importanti cantanti, come Pino Daniele, gli Stadio, Luca Carboni, Ornella Vanoni e Irene Grandi, pianisti, come Chic Corea, Michel Petrucciani, Bahrami Ramin e Giovanni Allevi, e numerosi importanti eventi musicali come concerti jazz con Paolo Fresu, Enrico Rava e la Kocani Orkestar ed esibizioni di orchestre classiche come la Toscanini. «Sono felice che la storica FONOPRINT guardi avanti e offra nuove possibilità ai giovani di talento attraverso BMA ed è bellissimo che il loro palcoscenico sia quello del Teatro Il Celebrazioni» (Filippo Vernassa)

Contatti

 

icon facebook icon instagram


Indirizzo

Via Bocca di Lupo n.6
40123 Bologna (ITALY

Telefono

051 585254