corporateslider corporateslider corporateslider corporateslider corporateslider

29 settembre FINALE


il concorso

BMA
Bologna Musica d’Autore


sabato 29 settembre 2018 • Finale • Teatro EuropAuditorium


Acquista il biglietto


BMA Bottone vendita online ticketoneBMA Bottone vendita online vivaticket

BMA - Bologna Musica d’Autore - è un concorso canoro organizzato da Fonoprint e riservato a giovani cantautori - singoli o costituiti in gruppo - che ha l’obiettivo di scoprire ed esaltare il loro lato artistico, di presentarli sulla scena musicale nazionale e di valorizzare l’aspetto autorale. Il progetto è realizzato con il Patrocinio del Comune di Bologna  e della Regione Emilia Romagna 

Ospiti

  • Paola Turci per il premio Guido Elmi
  • Matteo Mobrici frontman dei Canova
  • Laïoung

BMA 2018 ospite PaolaTurci 750x300

BMA 2018 ospite MatteoMobrici 750x300

BMA 2018 ospite Laoiung 750x300


Sul palco anche

  • Carmen Alessandrello
  • Bonaveri
  • Fabio Curto
  • Grigio
  • Franco J Marino
  • Giulio Wilson


Novità di quest’anno: BMA entra a far parte di Italy Sounds Good, un progetto di sviluppo dedicato al settore musicale sostenuto da Bologna Fiere attraverso Bologna Congressi, project factory del Gruppo per la creazione e realizzazione di eventi.

Nello specifico quest’anno saranno realizzati incontri e convegni dedicati al settore. Il tutto, patrocinato dal Comune di Bologna e in collaborazione con Bologna Città Creativa della Musica UNESCO.

Calendario Workshop e Incontri

Tutti gli incontri si svolgono a Palazzo dei Congressi - Sala Italia - Piazza Costituzione 4, Bologna



“Lezioni di rock: Lucio Dalla”
28 settembre - ore 18.00
Relatore: Ernesto Assante - Giornalista

Una storia fantastica, un canzoniere incredibile, una personalità unica: Lucio Dalla ha attraversato come una luminosissima cometa il cielo della canzone italiana, lasciando un segno indelebile, mescolando arte e poesia, musica e creatività, ricerca e intrattenimento. Ernesto Assante racconta Lucio Dalla, ripercorrendo la sua avventura artistica e riproponendo alcune delle sue canzoni più belle e significative, per ricordare insieme la sua e, in fon dei conti, la nostra storia.

-

“Fenomenologia di un festival: come i festival musicali sono diventati attrattiva turistica e occasione di sviluppo economico di un territorio”
29 settembre - ore 12.00
Relatore: Pierfrancesco Pacoda - Critico musicale e saggista

Il turismo dei festival è diventato, negli ultimi anni, una delle voci più rilevanti dello sviluppo economico e sociale di città e paesi investiti da nuovi flussi di presenze legate non tanto all’interesse per le bellezze artistiche e per la gastronomia dei luoghi, ma alla passione per la musica. Un pubblico inedito, giovane ma non soltanto, che si muove alla scoperta di grandi e piccoli appuntamenti estivi, spesso scelti come meta delle vacanze, Ma come funziona un festival di successo? Ne parleremo con i direttori artistici di alcune tre le realtà internazionali di maggiore interesse.

-

“Entrainment: musica e immagini per la pubblicità”
29 settembre - ore 14.30
Relatore: Ferdinando Arnò - Musicista e produttore

Veicolare emozioni partendo dalla musica, associare un suono a un colore, a un quadro, a paesaggio naturale o a una percezione olfattiva, lavorare sapientemente con le note per toccare le corde più sensibili dell'anima. Sono questi gli elementi fondanti dell'arte di Ferdinando Arnò (ospite con un panel alla Music Week 2017 di Milano) che, dagli anni Novanta ad oggi, ha firmato oltre mille spot tra musiche originali e riarrangiamenti. Un interscambio incessante tra rappresentazione sonora ed immaginazione visiva nel nome della sollecitazione sinestetica, della contaminazione tra i sensi. In quest'ambito dell'espressione artistica si inserisce il concetto scientifico di Entrainment (titolo di un mantra pagano composto da Ferdinando) per cui due orologi a pendolo, posti uno accanto all'altro, assumono con il tempo lo stesso identico ritmo di oscillazione. Uno spunto concettuale legato alle leggi della scienza, che nella diventa occasione sonora per annullare le barriere tra artista ed audience e potenziare l'esperienza percettiva nel suo complesso.

-

Mogol: Lectio Magistralis
“Il cammino del pop: l’evoluzione dell’interpretazione dalla romanza ad oggi”

29 settembre - ore 16.30
Relatore: Mogol - Autore, produttore discografico e scrittore

L’interpretazione negli anni ha attraversato fasi salienti con un punto di rottura ben definito da Bob Dylan, momento in cui si passa dalla romanza, dove la potenza della voce la fa da padrona a discapito anche della comprensione del testo, ad uno stile di seduzione fino ad avvicinarsi alla credibilità dell’interpretazione, definita dalla pulizia, dalla semplicità dalla chiarezza della voce. Da Claudio Villa a Ed Sheeran la storia cambia e si avvicina alla vita. All’estero prima ed in Italia di conseguenza grandi esempi che segnano il tempo: il Maestro Mogol attraverso esempi di brani fondamentali spiega anche con l’ascolto degli stessi, questo fondamentale mutamento. Molte le Università che hanno ospitato Mogol per la Lectio assegnando anche alcune il Sigillo d’Ateneo tra le quali, la Bocconi di Milano, Federico II di Napoli, Urbino, Sapienza di Roma. Un punto di vista che deriva dalla grande esperienza e conoscenza profonda della musica e della cultura popolare su cui si fonda la didattica del Cet Centro Europeo Toscolano scuola di alta formazione musicale riconosciuta a livello internazionale ed anche dal Ministero e dai Conservatori Italiani.

-

“Fare dischi come professione: Il ruolo del produttore nell’industria musicale”
29 settembre - ore 17.30
Relatori:
Luca De Gennaro - Vice-Presidente of Talent and Music MTV South Europe, Middle East, Africa.
Tommaso Colliva - Produttore discografico

Fresco vincitore della prima edizione del Premio Guido Elmi che ogni anno indicherà il miglior giovane produttore italiano, Tommaso Colliva racconta il suo lavoro a Luca de Gennaro. Esperienza, la sua dal grande respiro internazionale, come dimostra il Grammy Award ricevuto nel 2016 per il disco ‘Drones’ dei Muse.

-

“Matteo Mobrici frontman dei Canova: incontro con Ernesto Assante”
29 settembre - ore 18.30
Relatori:
Ernesto Assante - Giornalista
Matteo Mobrici - Frontman dei Canova

I Canova sono una delle più apprezzate e seguite band italiane. A fine 2016 il loro disco d’esordio “Avete Ragione Tutti” (Maciste Dischi) li porta in tour per lo stivale collezionando oltre 120 concerti in meno di un anno. Il loro infaticabile “avete ragione tour” si è concluso con un sold out all’Alcatraz di Milano (gennaio 2018). Matteo Mobrici frontman della band si racconta a Ernesto Assante.

 



I

 

Vincitore assoluto BMA

Contratto discografico ed editoriale con Fonoprint per la realizzazione di un EP

II

 

Premio della critica Miglior Testo

borsa di studio completa per un percorso formativo al CET (Centro Europeo di Toscolano)

III

 

Premio per la Miglior Musica

giornate gratuite in studio di registrazione e mastering presso Fonoprint con fonico residente

I requisiti

Possono partecipare artisti solisti o costituiti in gruppo, che abbiano compresa fra 16 e 40 anni.
I candidati devono inviare n.1 brano inedito di cui siano interpreti, autori o coautori.
Devono inoltre inviare un secondo brano, non in concorso, che la giuria interna del BMA esaminerà a completamento della loro valutazione artistica.
Il brano non in concorso può essere anche una cover o un brano già edito e pubblicato sul mercato.
Al momento dell’iscrizione, la canzone in gara dovrà essere:

• Già depositata in SIAE.
• Mai pubblicata prima.
• Essere redatta in lingua italiana e/o in uno dei dialetti italiani.
• Avere una durata di esecuzione non superiore a 4’ (quattro minuti)
• Non contenere elementi che violino la legge e/o i diritti di terzi.
• Non contenere messaggi pubblicitari a favore di persone, prodotti o servizi.


Come partecipare

Scaricare tutti i moduli nella sezione DOWNLOAD MODULI 
Tutti i moduli, compilati e firmati, devono essere inviati via email a: info@bolognamusicadautore.it
entro e non oltre il 15 luglio 2018.


Moduli richiesti

• Domanda di partecipazione
debitamente compilata e sottoscritta.

• Testo letterario della canzone in gara
in formato elettronico - sottoscritta dall’autore e/o dagli autori, nonché dal compositore e/o dai compositori della parte musicale (non è necessario l’invio della partitura musicale).

• File MP3 delle 2 canzoni
quella in gara e quella non in gara, eseguite dall’interprete.

• File video
anche amatoriale di una qualsiasi delle canzoni presentate, utile ai fini della valutazione della presenza scenica del candidato (singolo o gruppo).

• Curriculum vitae
del partecipante (singolo o gruppo). Si prega di specificare eventuali brani già pubblicati in precedenza e percorso artistico del partecipante.

• Deposito in SIAE
indicazione del numero e della data del deposito SIAE della canzone in gara o altra indicazione a tutela del diritto d’autore

• Modulo trattamento dei dati personali
ai sensi e per gli effetti dell’art.13 del D. Lgs.196/2003,

• Per i minorenni
modulo di autorizzazione da parte di un genitore o di un tutore legale

• Altro materiale
è facoltà del candidato inviare altro materiale, fotografico, video, audio, etc., e/o segnalare appositi link sul web inerenti la loro attività artistica.



Selezioni

BMA selezionerà 10 concorrenti finalisti tra i candidati regolarmente iscritti, a proprio insindacabile giudizio e a seguito dell’ascolto da parte della propria commissione interna delle canzoni pervenute.
I 10 concorrenti finalisti saranno eventualmente convocati per sostenere audizioni dal vivo, prima di partecipare alla serata finale del concorso.
Tutti i partecipanti riceveranno comunicazione via email - all’indirizzo da loro indicato - entro e non oltre il 31 luglio 2018, relativamente all’esito delle selezioni.


I premi

Nell’ambito della serata finale verranno premiati i vincitori, in base alle valutazioni della Giuria che sarà composta da cinque importanti influencer del mondo della musica e presieduta da Giulio Rapetti Mogol.

Vincitore assoluto della II Edizione di Bologna Musica d’Autore Concorso
Premio: un contratto discografico con Fonoprint per la realizzazione e la promozione di un EP e di un videoclip del valore di circa 20.000 euro.

Vincitore Premio della Critica per il Miglior Testo
Premio: borsa di studio completa per un percorso formativo al CET - Centro Europeo di Toscolano

Vincitore Premio per la Miglior Musica
Premio: 3 giornate gratuite in studio di registrazione e 1 giornata di mastering con fonico residente a disposizione.



Download Moduli

http://bolognamusicadautore.it/templates/mievent/assets/img/dicn.png
• Domanda di partecipazione

• Regolamento concorso

• Trattamento Dati Personali

• Liberatoria e Autorizzazione Foto Video

• Liberatoria Accompagnatore Minorenne

• Liberatoria e Autorizzazione foto video per musicisti aggiunti

• Delega Genitore Tutore Minorenne




LA FINALE

Serata conclusiva della seconda edizione BMA


sabato 29 settembre 2018


La serata finale si terrà il 29 settembre 2018 presso il Teatro EuropaAuditorium di Bologna, grazie alla partnership con Bologna Fiere; un vero e proprio show in cui, oltre ai giovani partecipanti al concorso, si esibiranno ospiti consacrati e artisti emergenti.

Al termine dell’evento sarà premiato il vincitore di questa edizione in base alle valutazioni della giuria presieduta da Mogol e composta da influencer del mondo della musica tra cui Stefano Senardi, Toni Vandoni ed Ernesto Assante.

Al vincitore verrà assegnato un contratto discografico con Fonoprint per la realizzazione di un EP e di un videoclip. Saranno inoltre aggiudicati un “Premio della Critica per il Miglior Testo” a insindacabile giudizio del Presidente di Giuria che consisterà in una borsa di studio completa per un percorso formativo al CET (Centro Europeo di Toscolano) e un “Premio per la Miglior Musica”, ovvero giornate gratuite in studio di registrazione e mastering presso Fonoprint con fonico residente.



Acquista il biglietto


BMA Bottone vendita online ticketoneBMA Bottone vendita online vivaticket



 
 
 
 
 
24 aprile
15 Luglio
31 Luglio
8/9 Settembre
29 Settembre

I finalisti 2018



Federico Biagetti - "E poi, boh...?"

Finalisti 2018 01 Biagetti FedericoClasse 1989, Federico Biagetti nasce a Pontedera (PI) e vive a Pontremoli (MS), cantautore e chitarrista, è specializzato nella tecnica fingerstyle di Mark Knopfler. Ama profondamente il Blues, il Rock n’Roll, il Pop/Rock e l’Indie Pop.
Nel 2007 ha partecipato a SanremoLab, in collaborazione con Diego Calvetti, proponendo un brano originale scritto e registrato da lui, “L’uomo di carta”, guadagnandosi la semifinale.
Ha collaborato con Zucchero Fornaciari, suo artista italiano preferito di sempre, nella manifestazione di beneficienza Mama Africa, al suo ultimo album “Black Cat”, e con Irene Fornaciari e Danny Bronzini ha aperto nel 2017 la sua serie di concerti all’Arena di Verona. Un trio formidabile, creato apposta per l’occasione.
Accede alla finale BMA – Bologna Musica d'Autore con il brano "E poi, boh..." di cui è autore e compositore.




Blugrana - "Bellissimo"

Finalisti 2018 02 BlugranaI Blugrana nascono nel Settembre 2003 da un'idea di Marcello Mautone (Voce), che già da tempo scriveva canzoni, ma che solo in quel periodo decide di eseguirle con un gruppo.
La prima vera svolta dei Blugrana si concretizza quando Marcello incontra Biagio Siero (Batteria). Nasce così un binomio perfetto, che rappresenta ancora oggi la vera spina dorsale della band, che nel tempo cambia.
I Blugrana oggi sono Marcello Mautone, Matteo Cavanna, Biagio Siero e Marco Mazzocchi e arrivano da Piacenza. Accedono alla finale BMA – Bologna Musica d'Autore con il brano "Bellissimo" autore: Marcello Mautone, compositori: Marcello Mautone, Matteo Cavanna, Blugrana.




Arianna Cammarota - "Supernova"

Finalisti 2018 03 Cammarota AriannaClasse 1995, Arianna Cammarota è nata a Bergamo e vive a Bologna, è iscritta al DAMS, Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo, corso di Laurea Triennale.
Inizia a studiare pianoforte all'età di 6 anni e a 22 anni intraprende un percorso di canto presso l'IMA Italian Music Academy di Bergamo, la cui direzione aristica è di Fabrizio Frigeni, chitarrista per 883, Laura Pausini, Paola e Chiara, Paolo Meneguzzi, Giusy Ferreri e molti altri.
Partecipa alla 3^ e 4^ Edizione della Festa Europea della Musica, organizzata da Teamitalia presso Bergamo, al''evento Art2night 2017, sempre grazie a Teamitalia.
Si esibisce nell'ambito dell'evento Donizetti Night 2018 a Bergamo.
Accede alla finale BMA – Bologna Musica d'Autore con il brano "Supernova" di cui è autrice e compositrice.




Alice Cucaro - "Solo un Riflesso"

Finalisti 2018 04 Cucaro AliceClasse 1995, Alice Cucaro è nata e vive a Bologna, è compositrice, autrice di testi e melodie.
Comincia a cantare e a suonare la batteria all’età di 6 anni presso il Music Studio di Bologna, a 11 scopre la sua passione per la chitarra e viene ammessa al conservatorio "G.B. Martini" di Bologna.
Ha continuato poi i suoi studi di chitarra acustica ed elettrica sempre al Music Studio di Bologna.
È stata seguita per diversi anni da Romano Trevisani e da Iskra Menarini, ha frequentato i corsi di chitarra e canto jazz presso il conservatorio G.B. Martini di Bologna.
Ha partecipato a varie manifestazioni musicali come Area Sanremo 2012, BMA - Bologna Musica d’Autore, A.F.I. DAY, Roxy Bar di di Red Ronnie.
È vincitrice di Sanremo rock 2018 nella categoria Trend.
Accede alla finale BMA – Bologna Musica d'Autore con il brano "Solo un riflesso" di cui è autrice e compositrice.




Roberta Guerra - "Aria Assente"

Finalisti 2018 05 Guerra Roberta
Classe 1991, Roberta Guerra è cantautrice genovese.
All’età di cinque anni arriva alla semifinale nazionale del 39° Zecchino D’oro, a 14 anni inizia a prendere lezioni private di canto e pianoforte e negli anni partecipa a diversi concorsi.
Nel 2013 si diploma al LIM – Accademia di Teatro e Musical – diretta da Cesare Vangeli, e, contemporaneamente, inizia un percorso discografico con l’etichetta Neverland Records che culmila con l’uscita del suo primo Ep, dal titolo “So(r)ridere” (2015).
L'anno successivo intraprende il percorso accademico di primo livello al Conservatorio "Arrigo Boito" di Parma in Canto Jazz indirizzo Popular music, dove studia con le vocal coach Rossana Casale, Lorena Fontana, i Maestri Giovanni Bascariol, Maurizio Campo e dove si diploma con la votazione di 110/110 a luglio 2017. Attualmente è al lavoro su un nuovo Ep autoprodotto che sarà anticipato dall’uscita di un singolo a settembre 2018.
Accede alla finale BMA – Bologna Musica d'Autore con il brano "Aria assente" di cui è autrice e compositrice.




Løner - "Ancora Qui"

Finalisti 2018 06 LonerClasse 1999, Agosta Lorenzo, in arte Løner, è nato a Vittoria (RG) e vive a Roma.
Il suo interesse per la musica si manifesta da bambino, ma il sogno di cantare prende forma pochi anni fa.
Suona la tastiera e la chitarra da autodidatta ed è cantautore. Ascolta e canta qualsiasi genere musicale: dal Pop commerciale all'Elecro House, dall'RnB al Rock. Ha partecipato a vari concorsi nazionali, tra cui Area Sanremo, Vinile d'Argento e Cantamondo Festival.
Accede alla finale BMA – Bologna Musica d'Autore con il brano "Ancora qui" di cui è autore del testo.




OOTB - "Addosso (live)"

Finalisti 2018 07 OOTBD’improvviso, ecco come nasce il nome del gruppo bolognese. Quattro sognatori che non vedono l’ora di svegliarsi e realizzare il proprio sogno da ragazzi di vent’anni.
Suonano insieme dal 2013, ma il progetto definitivo nasce nel 2018 con l’uscita del loro primo EP “Out Of The Blue”, prodotto in collaborazione con Eleonora Beddini e Carlo Bertilaccio.
Gli OOTB sono: Chiara Todeschi (voce/tastiere), Paolo De Franceschi (basso), Alberto Bavieri (chitarra), Christopher Rizzi (batteria). I ragazzi condividono le radici bolognesi, nonché una grande passione che hanno deciso di convogliare in questo progetto.
Gli OOTB stanno lavorando a nuova musica. Partendo dallo stile caratteristico dell’EP, contaminato dalle principali influenze musicali dei singoli membri – Pop, Rock, Rap e Funk – la band si spinge ora alla ricerca di nuovi ingredienti – al di là dei confini di genere – per il proprio suono. Accedono alla finale BMA – Bologna Musica d'Autore con il brano “Addosso”.




Francesco Rainero - "Alibi"

Finalisti 2018 08 Rainero Francesco22 anni, è nato e vive a Firenze, ed è laureato in Lettere Antiche all’Università di Firenze. Ha iniziato a fare musica a 7 anni, suona la chitarra acustica e la batteria e dal 2010 scrive canzoni. Ha cantato con Niccolò Fabi e Max Gazzè, ha aperto due concerti di Grazia Di Michele (Murlo e Porto Cervo), e il concerto di Ligabue al Parco di Monza; si è esibito al Teatro Cassia di Roma, insieme a Fiorella Mannoia e Baba Sissoko.
Nel 2017 è uscito Mancino, il primo album prodotto da Michele Vitulli, che contiene “È volato via luglio” in duetto con Grazia Di Michele.
A febbraio 2018 ha partecipato alle audizioni live di Musicultura e ha vinto il premio come miglior performance della serata. È il più giovane degli 8 vincitori di Musicultura 2018 con il brano “Generazione”. È tra gli 8 finalisti del Premio Pierangelo Bertoli 2018 con il brano “Mare che cammina”. È arrivato secondo a Musicampus 2018. È tra i finalisti del Premio Lunezia 2018.
Accede alla finale BMA – Bologna Musica d'Autore con il brano "Alibi" di cui è autore e compositore insieme a Michele Vitulli.




Federico Rebecchi - "Ricominciamo a Ridere"

Finalisti 2018 09 Rebecchi Federico okClasse 1997, Federico Rebecchi è nato e vive a Bologna, suona la chitarra, canta e scrive canzoni dall'età di 12 anni ed è attore di cinema e teatro.
Ha partecipato al concorso CET Scuola Autori di Mogol, con inserimento del suo testo "Secchielli di sabbia" nell'antologia del Premio Internazionale CET; come autore di canzoni al concorso musicale “GENOVA PER VOI -2017”, con classifica tra i semifinalisti; prende parte al concorso TOUR MUSIC FEST.
Accede alla finale BMA – Bologna Musica d'Autore con il brano "Ricominciamo a ridere" di cui è autore e compositore.




Sudestremo - "My Home"

Finalisti 2018 10 SudestremoI Sudestremo nascono alla fine del 2014 da un’idea di Filippo Pandolfi, chitarrista originario di un piccolo paese della provincia di Livorno.
Filippo comincia a scrivere testi accompagnandosi con la chitarra acustica e condivide inizialmente il suo progetto con Dario Laucci, bassista e amico di lunga data. Successivamente si uniscono alla formazione Jacopo Cherchi, percussionista poliedrico e Francesco Dini, virtuoso chitarrista elettrico. A completare la formazione del gruppo arriva infine Martien Pipitone, Conga.
Al termine del 2017 Samuele Pirone entra nella formazione sostituendo Dario Laucci al basso.
I Sudestremo miscelano nel loro sound una moltitudine di influenze musicali sia del panorama italiano che straniero, che i cinque componenti fondono negli arrangiamenti e nell’interpretazione dei testi in lingua italiana, dando vita ad uno stile acustico che li caratterizza.
Accedono alla finale BMA – Bologna Musica d'Autore con il brano "My home" di Filippo Pandolfi.





Fonoprint


www.fonoprint.com

www.fonoprintradio.com

Logo FonoprintFonoprint e il progetto Bologna Musica d’Autore - BMA Protagonista in questo scenario lo studio Fonoprint che, nato nel 1976, inizia collaborazioni con grandi musicisti, arrangiatori e produttori tra cui Guido Elmi, Paolo Zavallone, Henghel Gualdi, Francesco Guccini, Celso Valli, Fio Zanotti, Mauro Malavasi. Uno studio all’avanguardia, dove musicalmente nascono gli Stadio, dove nel 1983 arriva Dalla, poi Luca Carboni, Ron, Vasco Rossi che incide “Bollicine”, i Matia Bazar, i Pooh, Gianni Morandi con l’album “Varietà” e un giovanissimo, reduce dal successo sanremese, Eros Ramazzotti. Lucio Dalla qui incide “Caruso”, con cui raggiunge la consacrazione internazionale e diventa socio Fonoprint. Tutti i grandi artisti italiani sono passati da qui... Ramazzotti, Andrea Bocelli, Luca Barbarossa, Laura Pausini, Ivano Fossati, Paolo Conte, Francesco Guccini, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Mina, Cesare Cremonini, Negramaro, Il Volo... A fine 2015 l’azienda entra nell’orbita dell’imprenditore Leopoldo Cavalli, un grande appassionato di musica che, insieme alle istituzioni cittadine, si pone l’obiettivo di dare a Bologna un ruolo centrale nella produzione e diffusione della musica d’autore! Nasce così il progetto Bologna Musica d’Autore - BMA - che, con il patrocinio di Comune di Bologna e SIAE, è organizzato e promosso da Fonoprint. BMA ha l’obiettivo di dare voce a giovani e talentuosi cantautori italiani e di presentarli sulla scena musicale nazionale grazie a partnership con importanti player del mercato ovvero enti e concorsi accreditati nell’ambito delle produzioni musicali e del cantautorato italiano di qualità!

Bologna e la musica

Bologna ha una lunga e illustre tradizione musicale, le cui origini risalgono al XV° secolo quando le chiese principali della città avevano una cappella musicale, che fungeva da vera e propria scuola di musica. Con il passare del tempo sono stati creati il Teatro del Pubblico, il Teatro Formigliari e il Teatro Malvezzi e nel 1666 è stata fondata la famosa Accademia Filarmonica, alla quale si iscrissero i più grandi musicisti italiani ed europei tra cui Bach e Mozart; Bologna divenne così una delle principali tappe del Grand Tour della musica. Oggi questo glorioso passato è testimoniato all’interno delle collezioni permanenti del museo internazionale e la biblioteca della musica a Palazzo Sanguinetti.
Accanto a una quotidiana e diffusa proposta musicale, a Bologna spiccano eccellenze che confermano il suo primato nel panorama nazionale e internazionale tra cui l'Accademia Filarmonica, il Teatro Comunale, con la recente Scuola dell'Opera, il Conservatorio G.B. Martini e il Dipartimento di Arte Musica e Spettacolo dell'Università che convivono e collaborano in un dialogo continuo con importanti rassegne di profilo internazionale.

Bologna e le canzoni d’autore

Non è quindi un caso che proprio il territorio bolognese nel corso degli anni abbia dato i natali, biologici e artistici, ad interpreti e cantautori adatti a tutti i gusti e tutte le età, da Lucio Dalla, Gianni Morandi, Francesco Guccini, Andrea Mingardi e gli Stadio fino a Luca Carboni e Cesare Cremonini. A partire dagli anni ’70 poi, sono nate case discografiche e studi di registrazione tra i più importanti, conosciuti e tecnologicamente avanzati d’Italia in cui sono state incise le canzoni “più belle e famose di sempre”! Qui hanno visto la luce opere d’arte che fanno cantare e sognare intere generazioni, “Siamo solo noi”, “Una storia importante”, “Farfallina”, “Vespa 50”, “Con te partirò”, “Io canto”, “Chiedi chi erano i Beatles” e tante altre ancora…

Partner 2018



Patrocinio Logo 300x300

BMA Partner 200x200 RegioneEmiliaRomagna

BMA Partner 200x200 Energie

Patrocinio Logo 300x300

BMA Partner 200x200 Ascom

BMA Partner 200x200 CNA

Patrocinio Logo 300x300

BMA Partner 200x200 BolognaWelcome

Patrocinio Logo 300x300

BMA Partner 200x200 Spotify

BMA Partner 200x200 Rai

BMA Partner 200x200 RadioBruno

BMA Partner 200x200 WebMarketingFestival

BMA Partner 200x200 SIAE

BMA Partner 200x200 FIMI

BMA Partner 200x200 NuovoIMAIE

BMA Partner 200x200 PMI

BMA Partner 200x200 AFI

BMA Partner 200x200 Medavita

BMA Partner 200x200 Mud 

 

 

TEA · Teatro EuropAuditorium


Teatro EuropAuditorium, il palcoscenico dei grandi eventi Il Teatro EuropAuditorium è la prestigiosa location che ospiterà la serata finale del BMA; sul palco saliranno i 10 finalisti del concorso, ospititi big della musica e giovani emergenti, tutti rigorosamente dal vivo. Il Teatro EuropAuditorium è il più grande dell’Emilia-Romagna con 1.700 poltrone disposte “a ventaglio” e un’architettura moderna che dal 1975 ospita spettacoli di grande richiamo. Ispirato al Teatro Sistina di Roma, il Teatro presenta in esclusiva regionale i titoli dei grandi musical, gli appuntamenti di danza e i concerti nazionali e internazionali e i recital di prestigiosi showmen.

Contatti

 

icon facebook icon instagram


Indirizzo

Via Bocca di Lupo n.6
40123 Bologna · Italia

Telefono

051 585254